Erano 54 gli equipaggi iscritti e 54 sono stati i verificati per la gara dedicata alle vetture attuali. Tra le storiche, una sola defezione. Ecco l’esito delle verifiche
Si sono concluse nel pomeriggio di venerdì 7 agosto le verifiche tecniche e sportive del Rally Storico Piancavallo 2015 e del 29° Rally Piancavallo, le due manifestazioni (distinte ma in realtà nello stesso contesto) valide rispettivamente per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche e per il Trofeo Rally Nazionali. Tutti confermati gli equipaggi in gara con le auto moderne; con il numero 101 (il primo a partire dopo le storiche) sarà il favorito d’obbligo, il pordenonese trapiantato in Valtellina, Luca Rossetti, tre titoli europei in carriera, un italiano ed un campionato turco. Sarà navigato da Eleonora Mori su Peugeot 208 T16. A seguire, altri 53 equipaggi. Tra le storiche, c’è stata la defezione di un equipaggio. Per primi a scendere dalla pedana, Erik Gilbert Comas e Marco Sormano su Lancia Stratos. In totale 18 le auto. Alle 19.00 il via alla gara da Piazzale Della Puppa a Piancavallo. Alle 19.09 lo start della prima prova speciale (Castaldia). La prima sezione, quella di venerdì 7 agosto termina alle 19.30 (primo concorrente). Nella giornata di sabato 8 il via alle 8.00 e l’arrivo alle 17.30 (primo concorrente). C’è da divertirsi. Belle le auto e tanta la voglia di gareggiare su prove speciali che hanno fatto la storia delle corse su strada in Italia negli anni Ottanta e Novanta. Questo è il Rally Piancavallo, a cura di Aci Pordenone che mette la licenza e della Scuderia Sagittario guidata da Fabrizio Grigoletti che nel 2009 ha avuto il coraggio di ridare vita all’evento.